Bonarda Dolce


cover bonarda dolce

Bonarda Dolce

 

Tipologia: Rosso dolce Colli Piacentini Bonarda dolce DOC
Uve: Croatina
Gradazione: 7% Vol

 

 

Descrizione


Descrizione: La spuma corposa, ricca e persistente incornicia l’intenso color rubino che caratterizza questo vino. Il profumo é intensamente fruttato così come il palato che combina note dolci dovute al tenore zuccherino, assieme a sentori più aspri tipici dei frutti rossi del sottobosco.

 

Quale occasione: gli incontri conviviali fra amici e le feste in famiglia sono opportunità perfette per gustare una buona coppa di bonarda dolce. Il tenore alcolico non elevato, l’equilibrata dolcezza e la briosità della spuma mettono tutti d’accordo.
 
Abbinamenti: Frutta secca, dolci da forno, pasticceria secca e macedonie di frutta dalla moderata acidità sono ottimi abbinamenti capaci di esaltare le caratteristiche dolci di questo vino.

 

Scheda Tecnica


Tipo: Rosso dolce Colli Piacentini Bonarda dolce DOC
Gradazione: 7% Vol

 
Uve: Croatina
 
Vigneto: la forma d’allevamento é un guyot modificato piacentino per il quale viene operata una potatura media. La densità d’impianto é di 3500 ceppi/Ha e la produzione é di circa 100 Q.li/Ha. Il terreno presenta una tessitura sabbioso-calcarea.

 
Vinificazione: Le uve vengono raccolte a mano e tempestivamente portate in cantina onde evitare la permanenza al sole. In azienda avviene la diraspa pigiatura ed il mosto ottenuto subisce una fermentazione di circa 5 giorni, pari al tempo della macerazione. La minor durata del contatto tra bucce e mosto consente di estrapolare aromi di maggiore freschezza e di preservare l’acidità. La svinatura avviene quando il residuo zuccherino è di circa 10 g/L ; a questo punto si pratica una blanda filtrazione e si abbatte poi la temperatura (fino a raggiungere gli 0°C)per arrestare la prima fermentazione. Durante l’anno, piccole parti di prodotto, vengono prelevate e rifermentate in autoclave con l’utilizzo di lieviti autoctoni selezionati per garantire un vino finito sempre giovane e beverino che si diversifica in secco e dolce in funzione della gradazione alcolica svolta.

 

Descrizione
Colore: rosso rubino intenso con marcati riflessi violacei;
Profumo: fruttato, caratteristico, con intense note di mora, mirtillo e ribes nero;
Sapore: dolce, morbido, delicato; al palato permangono i consueti aromi fruttati e freschi esaltati da una spuma briosa e persistente.
 
Abbinamenti: I dessert rappresentano l’abbinamento più tradizionale per questo vino dolce. All’interno della categoria sono da preferire dolci da forno semplici o realizzati con l’utilizzo di frutta secca, uva passita o cioccolato. Nella tradizione piacentina, soprattutto le donne, amano berlo anche durante il pasto.

 
Come servire: In coppe di piccola-media dimensione, da bere appena stappato ad una temperatura di 8-10°.
 

 


Etichetta Premi Download